+39 0585.780244

Massa, Carrara, Le Città d'Arte della Toscana

Luoghi da visitare

Per quanti decidono di trascorrere le proprie vacanze in Toscana al mare, il Camping Calatella di Marina di Massa, per la sua privilegiata posizione, è un ottimo punto di partenza per raggiungere rapidamente le vicine città di Massa e Carrara e le città d’arte della Toscana: Firenze, Pisa, Lucca.

Firenze

A una manciata di km dal Camping Calatella di Marina di Massa, Firenze, la culla del Rinascimento, ti apparirà splendida ed eterna. Forte del suo patrimonio artistico, Firenze è tra le città d’arte più visitate al mondo e anche tu ammirerai incantato la basilica di Santa Maria Novella, a pochi passi dalla Stazione Ferroviaria, la cattedrale di Santa Maria del Fiore celebre per la cupola del Brunelleschi dove avvenne uno degli episodi più cruenti, che la città ricordi: la Congiura dei Pazzi, ai danni di Giuliano e Lorenzo de’ Medici, la basilica di Santa Croce dove sono seppelliti Niccolò Macchiavelli, Michelangelo, Donatello, Galileo Galilei, Lorenzo Ghiberti, Guglielmo Marconi, Enrico Fermi, Gioachino Rossini, Leon Battista Alberti, Ugo Foscolo e altri ancora. Proprio qui, in piazza Santa Croce, Roberto Benigni ha omaggiato Dante, leggendo e recitando la Divina Commedia.

Nel cuore del centro storico, maestoso, Palazzo Vecchio, domina Piazza della Signoria, al centro della quale s’innalza la copia del gigantesco David di Michelangelo, l’originale è conservato presso la Galleria dell’Accademia, poco distante nella Loggia dei Lanzi è conservato il Ratto delle Sabine, capolavoro del Giambologna, insieme ad altre meravigliose sculture in marmo e il Perseo in bronzo di Benvenuto Cellini.
A due passi da Piazza della Signoria all’interno degli Uffizi si possono contemplare capolavori della pittura internazionale di diversi periodi; poco più avanti Ponte Vecchio con le sue antiche botteghe orafe e lo scroscio del fiume Arno che scorre lento sotto.

Pisa

A circa 40 km dal camping di Marina di Massa, Pisa, con la sua Torre Pendente, rappresenta uno dei luoghi più affascinanti della Toscana.
Uscendo dalla Stazione di San Rossore, entrando dalla cinquecentesca Porta Nuova, l’impatto visivo con Piazza dei Miracoli ti lascerà senza parole. Il Battistero, il Duomo, la Torre Pendente sono un vero spettacolo. Di notevole interesse, il Camposanto e il Museo delle Sinopie.
Percorrendo Via Santa Maria e imboccando Via dei Mille giungerai in Piazza dei Cavalieri dove ti aspettano la famosa Scuola Normale Superiore di Pisa, la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri e il Palazzo dell’Orologio, nella cui Torre della Muda poi soprannominata Torre della Fame venne imprigionato il Conto Ugolino della Gherardesca che, secondo la leggenda, per scampare alla fame mangiò figli e nipoti. Questo triste episodio, ispirò uno dei canti più suggestivi della Divina Commedia (Inferno, XXXIII).

Più avanti, ti accolgono Borgo Stretto e i suoi portici medievali, Piazza Garibaldi che ti condurrà a Ponte di Mezzo, attraversalo e arriverai in Corso Italia. Se invece costeggi il vicino Lungarno Gambacorti incontrerai la chiesetta di Santa Maria della Spina, prezioso esempio di gotico italiano e tra i tanti palazzi rinascimentali, vedrai spiccare Palazzo Blu, già Palazzo Giuli Rosselmini Gualandi, importante polo museale e centro espositivo di respiro internazionale. Da non perdere, la Luminara di San Ranieri che si svolge ogni anno il 16 giugno per festeggiare San Ranieri, patrono della città di Pisa.

Lucca

A circa 30 km dal Camping Calatella di Marina di Massa, altra città da visitare durante le tue vacanze in Toscana, Lucca, è uno scrigno che racconta di una storia antica e travagliata. Cinta dalle possenti mura, Lucca è un concentrato di opere d’arte e monumenti storici. Se arrivi dalla Stazione Ferroviaria puoi accedere da Porta San Pietro e da qui raggiungere Piazza Napoleone detta anche Piazza Grande dove si trova Palazzo Ducale sede della Provincia e dell’Ufficio Informazioni Turistiche.

Se ami la buona musica, ogni anno Lucca organizza il Summer Festival e Piazza Napoleone diventa teatro di molti concerti. Proseguendo per Via Beccheria incontri la meravigliosa Chiesa di San Michele in stile romanico pisano, sormontata dalla statua dell’Arcangelo Michele. Più avanti, in Piazza San Martino, sorge l’omonima cattedrale in stile romanico gotico al cui interno è collocato il marmoreo monumento funebre a Ilaria del Carretto opera di Jacopo della Quercia. Poco distante, Via Fillungo con i suoi negozi, bar, ristoranti è l’ideale per fare shopping o per un break. Uno dei monumenti simbolo di Lucca è la Torre Guinigi che svetta e non passa inosservata anche grazie all’originalissimo giardino pensile posto alla sua sommità; un altro edificio d’interesse è la Torre dell’Orologio o delle Ore. A pochi passi dalla Torre dell’Orologio ti apparirà la splendida Piazza dell’Anfiteatro così chiamata perché costruita sopra i resti dell’antico anfiteatro romano.

Tra la fine di ottobre e i primi di novembre a Lucca si svolge il Lucca Comics&Games, Festival Internazionale del Fumetto, del Cinema d’animazione, dell’Illustrazione e del Gioco.
Lucca è famosa anche per le sue magnifiche ville ubicate in zona collinare e nella campagna circostante. Ecco le ville lucchesi più conosciute e che puoi visitare: Villa Grabau a San Pancrazio, Villa Oliva a San Pancrazio, Villa Bernardini a Vicopelago, Villa Mansi a Segromigno a Monte, Villa di Camigliano o Villa Torrigiani a Camigliano.

Massa

A 5 km dal Camping Calatella di Partaccia è situata la città di Massa di origini antiche, terra delle famiglie Malaspina e Cybo-Malaspina, di cui è possibile visitare il maestoso castello che sovrasta la città. Ogni due anni, tra aprile e maggio, il castello Malaspina di Massa ospita la mostra mercato Spino Fiorito con degustazioni di vini, prodotti tipici locali, svolgimento di laboratori didattici e laboratori del gusto. In occasione dell’EXPO 2015 è stata organizzata un’edizione speciale.

Massa ha anche un bel centro storico che puoi visitare a piedi. Tra i luoghi da visitare Piazza Aranci, caratterizzata dai lunghi filari di aranci che la circondano, dove si affaccia il bellissimo Palazzo Ducale in stile rinascimentale, il Duomo e Piazza Mercurio.
Tra i vicoli di Massa incontrerai tantissimi ristorantini dove degustare gli ottimi piatti della cucina massese: i tordelli (ravioli) al ragù, il galletto con le barbe, il baccalà marinato, il pollo e il coniglio alla cacciatora, la polenta; per dessert la torta di riso; tra i vini, i pregiati Vermentini Candia dei Colli Apuani.

Carrara

Carrara, a circa 10 km dal Camping di Marina di Massa, famosa in tutto il mondo per le sue cave di marmo, situata alle pendici delle Alpi Apuane sarà un’altra irrinunciabile tappa delle tue vacanze in Toscana. I primi abitanti della zona furono gli Apuani nel IX secolo a.C., ma ai Romani si deve la configurazione della città attuale: furono proprio loro a edificare il borgo per ospitare i cavatori addetti all’estrazione del marmo che dal porto di Luni partiva alla volta di Roma.

Carrara vanta, nella storia, la presenza di Michelangelo, il grande artista infatti si recava in cava per scegliere personalmente i blocchi di marmo con cui scolpire le sue meravigliose opere. Durante i suoi soggiorni, Michelangelo risiedeva a due passi dal bellissimo Duomo di Sant’Andrea in stile romanico gotico, il cui splendido rosone è stato ricavato da un unico pezzo di marmo. Sulla facciata della palazzina che ospitava Michelangelo c’è una targa che lo ricorda.

Carrara è una bella cittadina che raccoglie in sé arte e storia. La lunga Via Roma, la strada principale della città, ti conduce verso l’Accademia di Belle Arti e Piazza Gramsci che i “carrarini” comunemente chiamano Piazza d’Armi. Al centro della piazza campeggia un’originalissima fontana in marmo con una grande sfera che gira grazie alla forza dell’acqua. Scendi i gradini e da Piazza d’Armi, percorrendo Via Loris Giorgi, si offre al tuo sguardo Piazza Alberìca con i suoi loggiati e i bei palazzi. Come Massa, anche Carrara fu sotto il regime dei Cybo-Malaspina e poi di Napoleone, la città di Carrara ebbe e ha ancora oggi un forte legame con Mazzini, al quale è dedicata una piazza. Un brevissimo tratto di strada congiunge Piazza Alberica al Teatro Animosi.
Dante, che si dice passò da queste parti durante il suo esilio, dedicò alla città di Carrara i versi 46-51 del Canto XX dell’Inferno:

“Aronta è quel ch’al ventre li s’atterga,
che ne’ monti di Luni, dove ronca
lo Carrarese che di sotto alberga,
ebbe tra ’bianchi marmi la spelonca
per sua dimora; onde a guardar le stelle
e ’l mar non li era la veduta tronca.”

Della traduzione culinaria carrarese, oltre al Lardo di Colonnata al quale nel mese di agosto è dedicata una sagra, fanno parte piatti come: i taglierini nei fagioli, il baccalà marinato, i muscoli ripieni e la torta di riso dolce, che si contende la paternità con Massa e molte altre specialità.